Farina di Grano Tenero Tipo 2

Dall’alleanza con Matteo, cerealicoltore, contadino e conoscitore del territorio di Prada è nato il nostro progetto sui cereali. 2 ettari dedicati alla coltivazione di grano tenero e segale; l’inizio di un percorso condiviso.

La cerealicoltura era molto diffusa in tutto il Trentino; i cereali erano fonte di sostentamento e dunque quelli che oggi sono semplici prati, vigneti, frutteti o incolti erano un tempo campi di grano, segale, orzo e avena. Difficile ritrovare le sementi originali, ormai spesso abbandonate, ma il grande interesse risvegliato per i così detti grani antichi ci permette di incontrare agricoltori che stanno cercando di recuperare o ricreare cereali che si avvicinano alle origini. I loro valori nutrizionali e la loro salubrità sono alla base di una nuova era di farine e semolati, di pane, di pasta e biscotti. Coltivare la diversità e trovare nuovi miscugli di sementi legati al nostro territorio sarà il nostro impegno futuro. A proposito: ad una pagnotta di pane da 1 kg corrisponde circa 1 kg di grano coltivato e 5mq di terra!

translation missing: it.products.product.sku
€4,50
Tasse incluse. Spedizione calcolata al checkout.

Dall’alleanza con Matteo, cerealicoltore, contadino e conoscitore del territorio di Prada è nato il nostro progetto sui cereali. 2 ettari dedicati alla coltivazione di grano tenero e segale; l’inizio di un percorso condiviso.

La cerealicoltura era molto diffusa in tutto il Trentino; i cereali erano fonte di sostentamento e dunque quelli che oggi sono semplici prati, vigneti, frutteti o incolti erano un tempo campi di grano, segale, orzo e avena. Difficile ritrovare le sementi originali, ormai spesso abbandonate, ma il grande interesse risvegliato per i così detti grani antichi ci permette di incontrare agricoltori che stanno cercando di recuperare o ricreare cereali che si avvicinano alle origini. I loro valori nutrizionali e la loro salubrità sono alla base di una nuova era di farine e semolati, di pane, di pasta e biscotti. Coltivare la diversità e trovare nuovi miscugli di sementi legati al nostro territorio sarà il nostro impegno futuro. A proposito: ad una pagnotta di pane da 1 kg corrisponde circa 1 kg di grano coltivato e 5mq di terra!